Articoli

Carnival Corporation: investimento significativo a favore della riduzione delle emissioni atmosferiche

Carnival Corporation & plc, la più grande Gruppo crocieristico al mondo , ha annunciato a inizio settembre 2013 di aver ricevuto il sostegno da parte di US Environmental Protection Agency ( EPA ), la Guardia Costiera degli Stati Uniti come anche da Transport Canada per attuare un investimento significativo nella tecnologia scrubber a favore della riduzione delle emissioni atmosferiche prodotte dalle navi da crociera.

Il Gruppo Carnival investirà oltre 180 milioni dollari per l’aggiornamento della tecnologia di depurazione dei gas di scarico. I lavori saranno effettuati su 32 navi da crociera che navigano regolarmente all’interno dell’ “American Emission Control Area Nord” ( ECA ) di Carnival Cruise Lines, Holland America Line, Princess Cruises e Cunard

“Si tratta di un risultato significativo, così come una tappa importante per la nostra azienda”, ha dichiarato Arnold Donald CEO di Carnival Corporation. “Lavorando insieme con l’EPA , US Coast Guard e Transport Canada , abbiamo sviluppato una soluzione innovativa per l’aria pulita che fisserà un nuovo corso nella protezione dell’ambiente per gli anni a venire”.

Una volta installata questa tecnologia di scrubber, si supereranno gli standard definiti dal ECA inoltre grazie a questa tecnologia l’azienda ridurre i costi del carburante.

 

Carnival Cruise Line: si chiamerà Carnival Vista, consegna inverno 2016

La compagnia Carnival Cruise Line ha reso noto il nome della nuova nave da crociera con consegna in inverno del 2016: si chiamerà Carnival Vista.

Per la compagnia si tratterà di una nuova e innovativa classe di nave che sarà costruita presso i cantieri navali Fincantieri. La Carnival Vista avrà una stazza di 135.000 tonnellate e potrà ospitare fino a 4.000 passeggeri. La Carnival Vista sarà la 25esima nave della flotta di Carnival Cruise Line.

Le nuove costruzioni, dal 2014 fino al 2016, possono essere consultate al seguente link: http://goo.gl/dJz7l

Carnival Cruise Line: sempre più Caraibi tutto l’anno

La prima compagnia di crociere al mondo riconferma il primato di presenze e offerta nel Mar dei Caraibi. Carnival Cruise Lines annuncia un massiccio posizionamento nell’area dei Caraibi. Con ben 20 destinazioni raggiungibili da 13 porti d’imbarco negli Stati Uniti per 365 giorni l’anno, i Caraibi sono indiscutibilmente la meta di punta della compagnia e sempre di più una meta completamente svincolata da ogni tipo di stagionalizzazione. Gioco Viaggi, che rappresenta Carnival in esclusiva per l’Italia, propone pacchetti completi comprensivi di crociera, voli e soggiorno in hotel per rispondere alle esigenze della clientela italiana.

 

Carnival Cruise Line sempre più Caraibi, foto Carnival.

Carnival Cruise Line sempre più Caraibi, foto Carnival.

Continua a leggere

Crociere: per il mercato asiatico si prevedono 7 milioni di passeggeri

Il mercato crocieristico più in espansione è l’Asia, gli esperti del settore prevedono che entro il 2020 ben 7 milioni di passeggeri trascorreranno le loro vacanze in Asia a bordo di una nave da crociera, nel 2011 i passeggeri erano 1,7 milioni. Un ulteriore segnale dell’importanza del mercato asiatico è la costruzione del nuovo porto crocieristico ad Hong Kong.

Sono sempre più le compagnie di crociera presenti sul mercato asiatico e ogni anno le navi aumentano ogni anno di dimensione. Attualmente la Royal Caribbean International è presente con una nave da 276.00 tonnellate di stazza, seguita dalla Star Cruises di 259.749 tonnellate e la Costa Crociere con 160.785 tonnellate.

 

Palazzo Reale a Bangkok, foto Passione Crociere.

Continua a leggere

Carnival Cruise Line: battezzata la Carnival Breeze

Battezzata ieri, sabato 8 dicembre, a Mimai la Carnival Breeze, l’ultima ammiraglia di casa Carnival Cruise Line. Entrata a far parte della flotta già in giugno di quest’ anno ma la compagnia aveva deciso di battezzare la nave solo dopo la stagione estiva trascorsa nel Mediterraneo, dove la Carnival Breeze effettuava partenze da Venezia.

Madrina della nave, che può ospitare ben 3.690 passeggeri, è stata Tracy Lutto Wilson, moglie dell’ex Miami-Heat-Basketball-Stars Alonzo Mourning e fondatore del Programma Honey Shine Mentoring Program, che si occupa della formazione e l’educazione dei giovani.

Continua a leggere

,

Crociere: Gruppo Carnival ordina due navi da crociera da Fincantieri

Il gruppo statunitense Carnival Corporation & plc e Fincantieri hanno raggiunto un accordo per la costruzione di due navi da crociera, destinate ai brand Holland America Line e Carnival Cruise Lines. Entrambe le unità saranno le prime di una nuova e innovativa classe di navi.

L’unità per Holland America Line avrà una stazza lorda di 99.000 tonnellate, potrà ospitare a bordo 2.660 passeggeri, sarà consegnata nell’autunno del 2015 e si aggiungerà alla flotta del brand a cinque anni dalla “Nieuw Amsterdam”, consegnata a Marghera nel 2010.
L’unità per Carnival Cruise Lines avrà 135.000 tonnellate di stazza lorda, una capacità di 4.000 passeggeri ed entrerà in servizio nell’inverno del 2016, quattro anni dopo “Carnival Breeze”, consegnata a Monfalcone nella primavera 2012.

Le parti hanno raggiunto un’intesa su tutti gli aspetti dell’accordo, e contano di firmare un contratto in tempi brevi una volta che tutte le condizioni saranno perfezionate.

L’amministratore delegato di Fincantieri, Giuseppe Bono, ha commentato: “Questo ulteriore ordine porta a 61 il numero delle nostre navi per il gruppo Carnival e conferma la leadership di Fincantieri a livello mondiale nel settore delle navi da crociera, anche in un momento di rallentamento della domanda”. Bono ha concluso: “Auspichiamo che questo ordine sia un segnale forte per la ripresa di un settore strategico per l’economia del Paese e per l’intero comparto”.

“L’ordine conferma la strategia del gruppo di introdurre da due a tre navi all’anno suddivise tra i dieci marchi. Abbiamo programmato con attenzione l’introduzione di queste nuove navi per garantire ai rispettivi brand il tempo sufficiente per ampliare la base della propria clientela e assorbire la nuova capacità, senza deprimere la redditività delle navi già esistenti” ha dichiarato Micky Arison, presidente e amministratore delegato di Carnival Corporation & plc.

L’accordo tra Fincantieri e Carnival, leader crocieristico a livello globale che opera attraverso 100 navi, con altre nove in consegna tra il 2013 e il 2016, consolida ulteriormente una collaborazione di successo che dura da oltre vent’anni.