Royal Caribbean: entro il 2013 ben sei porti d’imbarco in Italia

La compagnia americana Royal Caribbean International continua con l’espansione dei porti in Italia, che per il 2012 saranno ben cinque i porti di imbarco: dopo Venezia, Civitavecchia e Genova, quest’anno si aggiungono Bari e Messina.

Nel 2013 si aggiungerà anche il porto di Napoli, dove tra l’altro farà scalo la Liberty of the Seas.  Genova inoltre quest’anno raddoppia le toccate, passando da sette a quattordici, per arrivare a 17 nel 2013.

Durante una conferenza stampa tenutasi oggi, il Direttore Generale per l’Italia Gianni Rotondo ha affermato: Royal Caribbean è interessata all’Italia perché con i suoi 800’000 crocieristi è un mercato maturo, il terzo in Europa. Per Royal Caribbean, sull’intera stagione, gli italiani sono circa il 35 per cento dei passeggeri”.

Rotondo inoltre ha sottolineato: “‘è un momento molto difficile per il mondo delle crociere, ma bisogna continuare ad investire. Noi lo stiamo facendo, non solo aumentando il numero di programmazioni nel Mediterraneo ma anche investendo in organizzazione, comunicazione e marketing. Certamente l’incidente della Concordia ha avuto un impatto molto forte nelle settimane immediatamente successive all’evento. Quello che resta – ha aggiunto il Direttore – non è tanto una pressione sui volumi di prenotazioni, oggi assolutamente soddisfacenti, quanto sui prezzi, diminuiti rispetto al passato”.