Oasis of the Seas esce leggermente trasformata dopo la sosta nel cantiere

Oasis of the Seas, la nave da crociera più grande del mondo, dopo una brevissima toccata nel Mediterraneo ha fatto tappa a Rotterdam dove attualmente è sottoposta ai regolari lavori di manutenzioni previsti ogni cinque anni. La Oasis of the Seas esce dal cantiere con qualche modifica più o meno importante.

 

Nave da crociera più grande del mondo Oasis of the Seas

Oasis of the Seas esce leggermente trasformata dopo la sosta nel cantiere

 

Oasis of the Seas di Royal Caribbean International è stata messa in servizio nel dicembre del 2009 e rimane tuttora la nave da crociera più grande del mondo con 360 metri di lunghezza, 65 metri di larghezza, un pescaggio di 9.10 metri e 16 ponti dedicati ai passeggeri. La compagnia Royal Caribbean ha voluto portare a bordo della Oasis il concetto culinario elaborato per le nuovi navi della Classe Quantum ovvero il Dynamic Dining: mangia quando vuoi, con chi vuoi e dove vuoi, senza Cena di Gala.

Ma non solo, sono stati effettuate alcune modifiche strutturali nelle aree pubbliche come anche aggiunte diverse nuove sistemazioni. In totale le cabine aggiunte durante i lavori sono 46 di cui 6 Royal Suite.

Il ristorante principale “Opus Dining Room” a tre piani è stato completamente ridisegnato per fare spazio a tre ristoranti parte del concetto “Dynamic Dining” quindi anche compresi nel prezzo del viaggio. Si tratta del “America Icon Grill”, “The Grande” e infine il “Silk”.

Diversi negozi a bordo sono stati sostituiti come ad esempio il “Focus”, dove venivano proposte macchine fotografiche, con la rinomata marca di accessori Michael Kors.

Sul ponte 6 nell’area del Boardwalk il “Boardwalk Donut Shop” è stato sostituito con il “Boardwalk Dog House” dove vengono proposte svariate tipologie di salsicce (sempre compreso nel prezzo della crociera). Sempre nella stessa area il ristorante di specialità “Seafood Shark” è stato sostituito con il “Sabor”, ristorante ispirato alla cucina spagnola.

Il ristorante giapponese “Izumi” dal ponte 16 si sposta al ponte 4 lasciando più spazio per il ristorante a buffet.

La “Vicking Crown Lounge” sparisce e al suo posto ora si trova la lounge per le suite e un ulteriore ristorante, sempre compreso nel prezzo della crociera che si chiama “Coastal Kitchen”.

Maggiori dettagli e i piani della Oasis of the Seas possono essere consultati QUI.

[hr top]