MSC Divina: uomo si butta in amre, corpo è stato ricuperato

Un portoghese di 46 anni si è gettato in mare nella scorsa notte, dal ponte della nave da crociera MSC Divina, in quel momento in navigazione nelle bocche di Bonifacio. L’uomo è stato trovato morto in mare, stamane, attorno alle 11.30 e il suo corpo è stato recuperato, tra la Sardegna e la Corsica, dall’equipaggio di un elicottero della Marina francese che ha partecipato alle ricerche assieme a tre motovedette della guardia costiera di Olbia, La Maddalena e Porto Torres.

 

Percorso della MSC Divina, foto marinetraffic.

L’uomo era in vacanza con la moglie e il figlio sulla nave da crociera MSC Divina, in rotta da Malaga a Civitavecchia. A dare l’allarme al comandante è stata la donna, raccontando che il marito, in apparente stato di alterazione psicofisica, aveva minacciato di buttarsi in mare. Il passeggero risultava scomparso e la portafinestra esterna della cabina risultava aperta. Una volta che l’allarme ha raggiunto la direzione marittima di Olbia, sono cominciate le ricerche in mare, con la partecipazione di un elicottero della polizia di Stato di Abbasanta e della stessa nave da crociera, tornata indietro per ripercorrere la sua rotta.

Il corpo del crocierista portoghese è stato individuato a circa cinque miglia a ovest di Capo Testa, davanti alle coste di Santa Teresa di Gallura, e recuperato da un elicottero francese, che volava con personale aerosocorritore. Sono state le autorità francesi a identificare l’uomo dopo un confronto con i documenti e alcune foto della vittima. L’elicottero con la salma è atterrato a fine mattinata a Solenzara, in Corsica, dove avverrà il riconoscimento ufficiale in attesa del rimpatrio.

Fonte: quotidiano.net