MSC Crociere: obiettivo 1.6 milioni di passeggeri nel 2013

L’amministratore delegato di MSC Crociere Pierfrancesco Vago, a pochi giorni dal battesimo della nuova ammiraglia della compagnia, in programma il 23 marzo a Genova, fa il punto, in una intervista con MF-Milano Finanza, sul programma di sviluppo del gruppo: ”Dal 2004 siamo cresciuti dell’800% in termini di clienti crocieristi, nel 2012 abbiamo superato quota 1,4 milioni di passeggeri a bordo e l’obiettivo per l’anno in corso è raggiungere la soglia di 1,6 milioni”. 

 

Pierfrancesco Vago, CEO MSC Crociere.

”Sulle nostre navi” sottolinea il numero uno compagnia italo-svizzera presieduta da Gianluigi Aponte “nel 2012 abbiamo ospitato passeggeri di 180 nazionalità diverse e intendiamo puntare ancora molto sui mercati del Nord e Sud America. Grazie a questa diversificazione geografica dei bacini d’utenza siamo riusciti a compensare il lieve calo di passeggeri provenienti da Italia e Spagna, due Paesi dove si sono fatti sentire la crisi economica e l’effetto Costa Concordia”.

Sul fronte delle nuove commesse, Vago parla di ”una breve pausa di riflessione” perché dopo la consegna della MSC Preziosa, dodicesima unità della flotta, ‘‘è il momento di consolidare gli investimenti effettuati. Peraltro stiamo già lavorando a un nuovo prototipo di nave da oltre 150 mila tonnellate di stazza con lunghezza sempre oltre i 300 metri ma più larga anche per ottenere spazi più ampi a bordo. Quando la firma dei contratti? Posso solo dire che dalla progettazione alla consegna della nave passano tre anni”. 

Si tratta tratterebbe di una nuova classe di nave chiamata “classe vista”, Passione Crociere, aveva già presentato alcuni dettagli in febbraio del 2013. Questa nave si differenzierà dalla classe Fantasia nelle misure: più corta ma più larga, con una capacità superiore al 20% significa più di 2.000 cabine rispetto alle navi della classe Fantasia. Ulteriori dettagli sul progetto “vista” si possono consultare al seguente link: http://goo.gl/lUiIg