Il trasferimento del relitto della Concordia a Genova

Atteso il relitto della Concordia per venerdì 25 oppure sabato 26 luglio (meteo permettendo) a seguito del rigalleggiamento, sarà trasportato verso il Porto di Genova Voltri, sua destinazione finale.

 

rigalleggiamento della concordia

Il trasferimento del relitto della Concordia a Genova.

Il trasferimento del relitto della Concordia sarà gestito da Titan Micoperi nell’ambito dell’incarico già affidato al Consorzio per la rimozione della Concordia, nel rispetto delle normative vigenti e con le autorizzazioni delle autorità (Guardia Costiera). La modalità di trasporto prevista per la Concordia è il rimorchio tradizionale.

Attente analisi, condotte da esperti del RINA (Registro Italiano Navale) hanno verificato l’adeguatezza dello scafo al rimorchio, dimostrando la solidità strutturale del relitto e la possibilità di effettuare il trasporto in sicurezza anche con moto ondoso caratterizzato da un’altezza d’onda massima di 2,6 metri (condizione statisticamente improbabile nel periodo in cui il trasporto è previsto). Il convoglio viaggerà molto lentamente, ad una velocità media di 2 nodi.

La finestra temporale del trasferimento del relitto ricade nel periodo caratterizzato statisticamente dalle migliori condizioni meteo-marine.

Il convoglio sarà composto dal relitto della Concordia e almeno altri 10 mezzi navali. Saranno 2 rimorchiatori a prua – con capacità di tiro pari a 135 tonnellate – a trainare la Concordia. A poppa saranno invece agganciati 2 rimorchiatori ausiliari. Gli altri mezzi che faranno parte del convoglio, fra cui un motopontone con gru da 200 tonnellate, ospiteranno equipaggiamento e personale. Un team di biologi marini sarà anche presente lungo il tragitto e il convoglio sarà anticipato da un mezzo specializzato nell’avvistamento di mammiferi marini.

 

Le rotte previste per il trasferimento del relitto della Concordia

Le rotte sono state definite tenendo conto dei principi generali di sicurezza della navigazione, delle persone e dell’ambiente, sulla base delle dimensioni e del tipo di convoglio che farà parte del trasferimento del relitto dall’Isola del Giglio fino al Porto di Genova Voltri. Sono state identificate 2 rotte alternative. La rotta effettiva sarà selezionata, tenendo conto delle condizioni meteo-marine e in base alle indicazioni delle autorità competenti, dal Comandante del Capoconvoglio, sentito il parere del Senior Salvage Master e in collaborazione con i Comandanti degli altri rimorchiatori.

Va sottolineato che la navigazione avverrà a distanze dalla costa in media superiori a quanto previsto dalle normative.

La prima rotta, prevede un passaggio a sud dell’Isola del Giglio e dirigerà verso nord parallelamente alle coste est della Corsica. Si prevede di percorrere una distanza totale di 208 miglia nautiche. Un volta allontanatosi sufficientemente dalla costa del Giglio, il convoglio inizierà la navigazione verso sud, transitando tra le Isole Giglio e Giannutri. Il convoglio procederà poi la navigazione con rotta ovest/sud/ovest, sino ad arrivare a sud dell’Isola di Montecristo, dirigendosi poi verso ovest/nord/ovest fino a trovarsi a sud dell’Isola Scoglio d’Africa. Si terrà poi costantemente ad ovest di tutte le isole dell’Arcipelago Toscano, e navigherà parallelamente alle coste orientali della Corsica, rimanendo sempre ben al di fuori delle acque territoriali francesi. Raggiungerà quindi il Mar Ligure e lo attraverserà fino al Porto di Genova Voltri.

 

relitto della concordia

Il trasferimento del relitto della Concordia a Genova: prima rotta

 

La seconda rotta differisce dalla prima nella sua parte iniziale, poiché, ottenuto il via libera a procedere, prevede il passaggio a nord del Giglio per poi virare in direzione ovest. Da qui procederà passando tra le Isole di Montecristo e Scoglio d’Africa – lasciandole a sud – e l’Isola di Pianosa – che verrà lasciata ad est. Una volta doppiate le coste sud dell’isola di Pianosa, il convoglio virerà verso nord ovest. Il percorso a questo punto sarà il medesimo della prima rotta fino al Porto di Genova Voltri. Questa rotta prevede di percorrere una distanza totale di 191 miglia nautiche.

 

relitto della concordia

Il trasferimento del relitto della Concordia a Genova: seconda rotta

[hr top]