, ,

Diario di Bordo: alla scoperata di Ho Chi Minh

30 e 31 dicembre 2012 – L’ultimo porto in Vietnam che abbiamo visitato durante il nostro viaggio è stato Phu My. Una permanenza che ci ha permesso di trascorrere gli ultimi due giorni del 2012 in questa regione.

La nave Celebrity Millennium attracca alle ore 07:00 al porto di Phu My per restarci fino al giorno dopo alle ore 18:00. Anche questa volta per noi la sveglia è suonata preso e subito abbiamo lasciato la nave per andare alla scoperta di Ho-Chi-Minh, una volta chiamata Saigon. Il porto commerciale di Phu My, si trova a circa due ore e mezza da Ho Chi Minh.

Ho Chi Minh è la città più grande dell’intera Nazione e conta ben più di 7,3 milioni di abitanti, inoltre è la capitale economica del Paese.

La nostra prima tappa è il museo della città appena ristrutturato, un esempio di patrimonio francese sopravvissuta allo sviluppo edilizio che ha conosciuto la città di recente.

 

 

In seguito giù per il viale “Le Duan” verso lo zoo della città e i giardini botanici, fondata dai francesi nel 1864, rimane ancora oggi il polmone verde di questa città incredibilmente popolata, offrendo un angolo di pace tra le strade movimentate giorno e notte. Non deve mancare la visita al Tempio di Re Hung.

 

 

Dopo aver pranzato, la nostra visita prosegue con il Palazzo Presidenziale, oggi Palazzo della Riunificazione, reso famoso nell’aprile del 1975, quando un carro armato nord-vietnamita ha sfondato i cancelli, segnando la fine della guerra del Vietnam. Da allora il palazzo non è cambiato e viene conservato come un bene storico in ricordo dei tempi passati.

 

 

Una breve sosta alla fabbrica di lacca è l’occasione per vedere il processo di verniciatura, dalla fase iniziale al prodotto finito prima di tornare alla nave.

 

 

Verso le 18:00, ore locali, lasciamo il Vietnam per raggiungere dopo un giorno di navigazione la Thailandia. Ulteriori informazioni sulla città le trovi al seguente link: http://goo.gl/pobxm