,

Diario di Bordo: due giorni in Thailandia

2 e 3 di gennaio 2013 – Dopo ben tre destinazioni in Vietnam, la nave da crociera Celebrity Millennium ha messo l’ancora in Thailandia presso il porto di Laem Chabang, dove abbiamo trascorso due giorni. Un’altra nave da crociera ha attraccato al porto, la MS Volendam della compagnia Holland America Line.

In Thailandia la lingua nazionale è il Thai e la moneta ufficiale è il Baht. Il porto si trova a circa due ore e mezza dalla capitale Bangkok e mezz’ora da Pattaya. In questa provincia di Chonburi non c`è molto da fare inoltre si tratta del porto commerciale più trafficato del paese.  Per gli amanti del golf nelle vicinanze si trova il Country Club Leam Chabang oppure per chi cerca spiaggia e mare si può recare a Pattaya.

 

Bangkok è una città molto estesa e non ha un centro come siamo abituati a vedere nelle città europee. I luoghi da visitare sono distanziati tra di loro. Per raggiungere il centro dal porto bisogna calcolare con circa due ore e mezza di trasferta utilizzando o le escursioni proposte dalla compagnia di crociera oppure prendersi un taxi direttamente al porto. La compagnia Celebrity Cruises offriva anche solo la trasferta in torpedone per circa 55 dollari a persona andata e ritorno.

La nostra escursione direzione Bangkok parte subito dopo l’arrivo della Celebrity Millennium al porto. Arrivati alla capitale dove vivono più di sette milioni di abitanti, saliamo a bordo di un motoscafo per un viaggio affascinante nei canali di questa metropoli.

 

 

Un tempo Bangkok era chiamata la “Venezia dell’ovest”, innumerevoli fiumi e canali caratterizzavano la vita quotidiana degli abitanti. Oggi diversi canali sono stati riempiti e coperti lasciando posto alle strade asfaltate.

 

 

Una sosta al Tempio di Dawn (Wat Arun) è di dovere, spesso utilizzata come simbolo di rappresentanza in tutto il mondo.

Dopo il pranzo, consumato presso il ristorante Supatra River House che si affaccia direttamente sul fiume Chao Phraya, proseguiamo la nostra visita verso il Palazzo Reale, un tempo abitazione della famiglia Reale.

 

 

Il Palazzo Reale copre un’area di circa 218.400 metri quadrati, circondato da mura con pari a 1’900 metri, è usato esclusivamente per le cerimonie reali oppure le visite di stato. All’intero di quest’area si trovano tantissimi palazzi e templi come ad esempio il tempio del Buddha di Smeraldo. La statua di solo sessanta centimetri è simbolo di protezione per la Nazione e la famiglia Reale.

 

Visitato anche Wat Pho dove ammirate un Buddha disteso coperto interamente con foglie d’oro e con i piedi intarsiati con disegni in madreperla.

 

Al seguente link troverai maggiori informazioni in lingua italiana su Bangkok: http://goo.gl/Ah2gh