Crociere: Venezia, i veneziani e le crociere non vanno a braccetto

Un esposto alla Corte dei Conti sui presunti danni e rischi che Venezia, la laguna e i cittadini devono subire per il passaggio delle navi da crociera è stato presentato stamane dal Comitato “No Grandi Navi- Laguna Bene Comune”.

 

Crociere: Venezia, i veneziani e le crociere non vanno a braccetto

Crociere: Venezia, i veneziani e le crociere non vanno a braccetto, foto Passione Crociere.

 

L’esposto, indirizzato al procuratore regionale della Corte, Carmine Scarano, contiene “raccolta in tre dvd una selezione di documenti, di lettere, di segnalazioni, di petizioni popolari, di dossier, di articoli di giornale – sostiene il Comitato – che documentano le conseguenze prodotte dal transito delle grandi navi e testimoniano come tutte le Autorità cittadine fossero consapevoli da anni della reale situazione di quotidiano pericolo alla quale Venezia è sottoposta per il crocierismo”.

L’esposto sottolinea in particolare (nel dossier “Impatti sanitari e ambientali collegati al traffico marittimo”) i rischi per la salute dei cittadini “derivanti dall’inquinamento prodotto dal traffico crocieristico e dallo stazionamento in banchina di navi alimentate da carburanti centinaia di volte peggiori di quello usato per l’autotrazione; e con due dossier fotografici testimonia dell’impatto del traffico portuale e del degrado delle rive e delle fondamenta della città esposte agli effetti del passaggio delle grandi navi”. Il Comitato ribadisce che le navi incompatibili con la città e col recupero morfologico della laguna devono venire estromesse.

Per venerdì prossimo è prevista una nuova manifestazione alle Zattere, in occasione della partenza di una nave da crociera, con la distribuzione di materiale informativo in più lingue, che si concluderà, nel pieno del Carnevale, con un corteo in costume.

Fonte: ANSA Italia