Costa Crociere conferma la formula “soddisfatti o rimborsati”

L’iniziativa lanciata ad aprile scorso diventa parte integrante dell’offerta Costa Crociere per l’anno 2015 per portare in crociera chi non l’ha mai provata prima.

 

Costa Crociere

Costa Crociere conferma la formula “soddisfatti o rimborsati”

 

Costa Crociere conferma l’innovativa formula “soddisfatti o rimborsati“quale elemento distintivo della sua offerta: i clienti che prenoteranno una crociera con Costa Crociere potranno chiedere il rimborso della loro intera vacanza nel caso non siano soddisfatti.

La promozione prevede che, nel caso non siano soddisfatti della loro crociera, gli ospiti Costa possono chiedere, entro 24 ore dal loro imbarco sulla nave, di interromperla ed essere totalmente rimborsati.

L’iniziativa è valida per il mercato italiano, su tutte le crociere a esclusione di quelle in Sud America, Asia e Giri del Mondo, tariffe Standard e Risparmia Subito da catalogo, per prenotazioni effettuate fino al 31 dicembre 2015 per crociere in partenza fino ad aprile 2017.

“Abbiamo deciso di far diventare questa formula una sorta di marchio di fabbrica di Costa Crociere – ha commentato Massimo Brancaleoni, Senior Vice President Worldwide Sales di Costa Crociere. – Due mesi fa l’abbiamo lanciata per portare in crociera il maggior numero di ospiti che non l’hanno mai provata prima, sicuri che una volta a bordo di una nostra nave, sarebbero rimasti soddisfatti. E oggi, avendo registrato due sole richieste di rientro su decine di migliaia di passeggeri imbarcati nei due mesi di validità della promozione, possiamo dire che non ci siamo sbagliati e che vogliamo continuare a stimolare la crescita del mercato italiano delle crociere. Pensiamo  che essere leader vuole anche dire intraprendere iniziative forti che possano andare a vantaggio di tutto il mercato, in una logica di crescita ed evoluzione.”

“Questa promozione innovativa ha un ritorno molto positivo sia per noi che per i nostri partner agenti di viaggio, consentendo di espandere la nostra base di clienti. Le commissioni per gli agenti di viaggio continueranno ad essere garantite, anche in caso di richiesta di rimborso” – ha commentato Carlo Schiavon, Sales & Marketing Directory Italy di Costa Crociere.

Come comportarsi una volta a bordo?

Per avvalersi dell’ iniziativa, una volta a bordo gli ospiti devono solo rivolgersi al servizio assistenza clienti della nave e compilare un apposito modulo. Da quel momento Costa Crociere si prenderà cura di tutto. Entro un massimo di 30 giorni, la compagnia italiana rimborserà il 100% di quanto effettivamente pagato:  il biglietto della crociera, eventuale  biglietto dell’aereo, treno o altro mezzo di trasporto inclusi nella prenotazione, le tasse portuali, la quota di iscrizione, la quota di servizio, i servizi aggiuntivi già pagati ma di cui non si è ancora usufruito. Inoltre il servizio clienti Costa organizzerà, senza alcuna spesa per gli ospiti, il loro rientro al porto di imbarco o aeroporto di partenza  indicato nella prenotazione.

In caso non sia possibile organizzare il rientro nella stessa giornata, Costa Crociere provvederà ad offrire pernottamento in hotel a 4 stelle. Proprio per predisporre al meglio il rientro, Costa richiede agli ospiti che decideranno di interrompere la crociera di comunicarlo entro 24 ore dall’imbarco, ma comunque sempre almeno 2 ore prima del successivo orario di partenza della nave.
[hr top]