, , ,

Compagnie di crociera cancellano gli scali in Israele

In riferimento alla situazione Costa Crociere cancella gli scali in Israele, come già avvenuto per le compagnie AIDA Cruises, Regent Seven Seas e Oceania Cruises.

La prima ad aver annunciato a inizio luglio la cancellazione degli scali in Israele è stata AIDA Cruises, dopo il coinvolgimento di una delle sue navi da crociera in un attacco missilistico presso il porto di Ashdod. Sono seguite a inizio settimane le compagnia Regent Seven Seas e Oceania Cruises che hanno comunicato a loro volta la cancellazione degli scali per luglio e settembre in Isarele.

Ora anche Costa Crociere informa che l’itinerario di Costa Pacifica dal 15 settembre al 20 novembre 2014 sarà modificato sostituendo gli scali con pernottamento originariamente previsti in Israele (Ashdod e Haifa) con uno scalo con pernottamento a Istanbul (Turchia) e con uno scalo in giornata a Volos (Grecia). Analogamente, l’itinerario del 5 settembre 2014 di Costa Deliziosa cambierà inserendo uno scalo con pernottamento a Istanbul (Turchia) e uno scalo in giornata a Volos (Grecia), al posto dello scalo con pernottamento in Israele (Haifa) che era in programma.

Altre compagnie come Azamara Club Cruises, Celebrity Cruises, Holland America Line, Seabourn, Silversea, TUI Cruises e Thomson Cruises non hanno ancora fatto sapere se intendono cancellare gli scali in Israele per i porti di Ashdod e Haifa.

[hr top]